web analytics

London calls Torino risponde

Un web-magazine di Guido Barosio, Alessandro Defilippi e Antonina Sciortino

London, East End. Un luogo dell’immaginario, soprattutto per i british addicted come me. Un luogo molto letterario, cupo e mitico: dalla Whitechapel di Jack the Ripper all’accento cockney di Michael Caine; da Shoreditch e Hackney, dove, grazie all’amica Antonella Sciortino, ho la fortuna di soggiornare durante i miei viaggi londinesi,[…]

(Continua a leggere...)

Come si mangia a Londra?

Ogni volta che torni dalla gran Bretagna, c’è sempre il bene informato che ti dice ammiccando: “E per il cibo, una catastrofe, eh?. Certo che non è come da noi”. No, in effetti non è come da noi. Se cercate la parmigiana di melanzane a Birghingam potreste essere pensosamente e[…]

(Continua a leggere...)

Per chi ha problemi di linea le fiere del cibo andrebbero evitate con estrema cura. Capiterà, altrimenti, di trovarsi circondati, incastrati, avviluppati in un’orgia di sapori nuovi e antichi oppure inaspettati. Inevitabilmente, si verrà risucchiati nell’assaggio compulsivo di prelibatezze sconosciute e di altre familiari, queste, spesso, lungamente agognate al punto[…]

(Continua a leggere...)

Mamma Elda lo chiamava ‘l merlüss cun le siule –il merluzzo con le cipolle- ed è uno di quei piatti di cui troverete ventiduemilioninovecentomila versioni. Una per famiglia italiana. Un po’ come accade, in Piemonte, per ij euv al verd, che Mamma Elda faceva con tonno, erbette, piselli e un[…]

(Continua a leggere...)

Frog eaters’ sweets?

Avete notato anche voi che, nei ristoranti inglesi –parlo di ristoranti e non di pub- oggi è molto più facile trovare tra i dessert una sorta di par condicio tra dolci inglesi e francesi? Tarte tatin e Carrott cake 1 a 1, per intenderci. Buone entrambe, anche se io non[…]

(Continua a leggere...)